Analisi Nematologiche

Analisi Nematologiche

Le infestazioni da nematodi per la loro sintomatologia spesso confondibile con quelle dovute ad altre cause, spesso non sono diagnosticate e portano ad errate strategie di controllo. E’ frequente il caso che vengano applicati nematocidi senza un’infestazione in atto come, al contrario, non effettuare alcun intervento in caso di necessità. Ciò purtroppo accade in assenza di una diagnosi nematologica dei suoli.

Analisi di questo tipo non possono essere demandate alle attrezzature, che pur servono, ma ad un “Nematologo di professione” che abbia la capacità di leggere la qualità della nematofauna, la sua quantità, la conoscenza delle soglie di danno per quella determinata coltura e valutare, tra le varie possibilità di intervento (solo in caso di necessità), la strategia più efficace.

La Biofarm ha queste possibilità (struttura e competenze) e può mettersi a disposizione delle Multinazionali degli agrofarmaci anche  le prove di efficacia sono condotte in altri Paesi UE e  Aziende Agricole su territorio nazionale per poter svolgere le analisi nematologiche e fornire le opportune soluzioni alle Aziende Agricole di tutti i segmenti (orto-floro-frutticoltura e colture industriali).

Si sottolinea a riguardo che il problema nematologico va inserito nel vasto settore della fitoiatria come uno dei problemi che marcia in associazione con gli altri e non singolarmente.

Si ricorda, infatti, che alcune specie di nematodi hanno la capacità di trasmettere virus economicamente importanti per diverse colture. Ne è da esempio il “Grapevine fanleaf” (GFLV) che è il virus economicamente più importante trasmesso da Xiphinema index a vite ovunque coltivata.

Non meno gravi sono le associazioni di tipo sinergico che diverse specie di nematodi (Globodera, Heterodera, Meloidogyne, Pratylencus, etc.) contraggono con funghi fitopatogeni diversi (Phytophthora, Rhizoctonia, etc.). In presenza di tali associazioni, i trattamenti nematocidi non devono prescindere da quelli fungicidi e viceversa e, se non effettuati, i danni possono portare alla completa soppressione del reddito.

Infine non sono da sottovalutare neanche le varie associazioni che i nematodi contraggono con gli insetti che fungono da vettori o che sono in grado di parassitizzarli (Lotta biologica) come nel caso dei nematodi entomopatogeni (<u>Steinernematidae</u> e <u>Heterorhabditidae</u>).                   

Il Centro è altresì disponibile per un’eventuale richiesta di collaborazione prima di allestire le prove di efficacia.

Si ricorda che la performance fitoiatrica di un nematocida può essere esaltata se si scelgono le tempistiche più adatte per l’efficacia del controllo, dosi, numero di interventi ed eventuali alleanze con mezzi soprattutto agronomici e biologici.